Beauty

Tips and tricks: come ridare morbidezza ai capelli

Circa un mese fa volevo impormi di andare dalla parrucchiera a spuntare i capelli, ma un po’ per pigrizia, un po’ per mancanza di tempo non ci sono ancora andata.
É da luglio dell’anno scorso che non li taglio, quindi potete immaginare le condizioni delle mie lunghezze! Ho diverse doppie punte e gli ultimi 5 centimetri di capelli sono secchissimi e sembrano paglia.

Mi sono chiesta se ha senso andare prima delle vacanze e mi sono risposta di no, dato che i (pochi) giorni di mare, salsedine e sole me li concerebbero allo stesso modo.
Ho dovuto quindi trovare una soluzione per resistere giusto un paio di mesi, cercando di rendere i capelli quantomeno decenti.

La vera illuminazione mi è venuta usando Colorista washout: dopo 30 minuti di applicazione ho notato sì il colore, ma anche la morbidezza delle mie punte; tutto torna, dato che in sostanza è come se fosse un balsamo colorato (non contiene nè ammoniaca nè acqua ossigenata infatti).
A proposito, se volete sapere come mi sono trovata con il Colorista, leggete questo post dedicato.

Ho voluto verificare la mia idea e ho lavato normalmente i capelli con lo shampoo, poi ho bagnato le lunghezze con acqua calda per qualche minuto, in modo da renderle più “ricettive” ai nutrienti del prodotto successivo; infine li ho strizzati e ho applicato abbondantemente il balsamo, concentrandomi sugli ultimi centimetri di capelli, e l’ho lasciato in posa per una decina di minuti.
Dopo il risciacquo ho proseguito normalmente con la mia haircare routine.

Haircare.PNG

Nella foto ho raccolto i prodotti che utilizzo quando lavo i capelli; in ordine di applicazione sono:
shampoo Ultra dolce Garnier “Tesori di miele” (lo shampoo è il prodotto che cambio più frequentemente, insieme al balsamo; al momento lo alterno con lo shampoo antiforfora delicato di L’Oréal);
balsamo L’Oréal Elvive Olio straordinario, che sto amando;
– per combattere il crespo uso la schiuma ricci Pantene oppure la crema ricci Adorn “Ricci senza capricci”;
– prima di asciugarli e pettinarli, applico lo spray termoprotettivo “Ti piaci e non ti bruci” di Adorn;
– come ultimo step, dopo il phon uso l’olio straordinario L’Oréal sulle lunghezze in modo da nutrire ancora di più le punte e li raccolgo con il mollettone per ridurre un po’ il volume della mia chioma indomabile.

Non so, magari ho solo scoperto l’acqua calda, ma ci tenevo a farvelo sapere!! Con me sta funzionando abbastanza, nel senso che le punte sono gestibili e sembrano meno secche rispetto al solito.
Avete altri trucchi per curare i capelli e rimandare il momento della tanto temuta spuntatina??

 

Annunci

6 thoughts on “Tips and tricks: come ridare morbidezza ai capelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...