Beauty · Lifestyle

How to: Make up inventory

Buongiorno a tutte!
Il post di oggi è stato piuttosto impegnativo, dato che ha richiesto qualche ricerca e soprattutto tanto tempo!

Sempre per la storia dello smaltimento prodotti, mi sono detta: perchè non tenere traccia di quello che ho e che riesco a smaltire?
Allora ho fatto qualche ricerchina su internet e ho visto che ci sono fior di ragazze che fanno una sorta di inventario del loro make up (un make up inventory, appunto); i miei numeri in confronto con queste ragazze sono ridicoli, però mi sono decisa a tenere sotto controllo la quantità di prodotti che possiedo, non tanto per quanto riguarda il make up ma più che altro per l’ambito della skin e della hair care.

In primis ho deciso quali prodotti monitorare, poi mi sono armata di carta e penna e ho setacciato tutti gli armadietti del bagno per scovare i prodotti nascosti e li ho segnati nella categoria corrispondente.
Come secondo passaggio, ho creato un file Excel, in cui ho diviso i prodotti in due categorie (skin care e make up) e ho inserito le quantità corrispondenti.
Dato che ho svolto l’inventario nel mese di luglio, questa è la prima colonna; di fianco ci sono altre due colonne: in quella con il più (+) metto i prodotti che ho comprato, mentre in quella con il meno (-) finiscono i prodotti che ho terminato/buttato/regalato.

É più facile da fare che da spiegare!
Le uniche accortezze sono: assicurarsi di aver registrato tutte le confezioni di quella determinata categoria presenti in casa e catalogare per bene i prodotti in una sola categoria di appartenenza (ad esempio i campioncini di bagnoschiuma non finiscono poi nel conto dei bagnoschiuma).

Exxcel

NOTA: nella categoria “skin care” ci sono anche i prodotti per capelli, ma YOLO!

Lo so, le quantità esagerate sono altre, soprattutto per quanto riguarda il make up, ma mi dà fastidio avere lì troppi prodotti da tanto tempo; in questo modo voglio spingermi ad usare quello che giace da anni negli armadietti del bagno, in modo da evitare gli sprechi. Perchè sì, anche il make up e le creme vanno a male!
I numeri che più saltano all’occhio sono quelli dei campioncini di bagnoschiuma, ma anche le full size di shampoo e gli smalti fanno la loro bella figura!

Ho lasciato fuori dalla lista gli strumenti per il trucco, come spugnette e pennelli, per tre motivi: non ne ho così tanti, andrebbero catalogati singolarmente per la funzione a cui sono rivolti e soprattutto, non hanno una scadenza.

Il vero lavoraccio è solo all’inizio, dove dovete scovare e annotare tutti i prodotti sparsi per la casa e inserirli nelle rispettive categorie; di mese in mese basta solo aggiornare le colonne dei prodotti nuovi e di quelli smaltiti e…voilà, il gioco è fatto!

 

Vi piace come idea? Voi ne avete la necessità? Siete accumulatrici seriali di prodotti?

Annunci

4 thoughts on “How to: Make up inventory

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...